Click to listen highlighted text! Powered By GSpeech

Profacole

di Graziella Fons

Andando per le vie del mondo, il Signore e san Pietro si sedettero presso una fontana per riposarsi e in quel mentre arrivò un povero che chiese l’elemosina. Pietro che non aveva altro gli dette la pagnotta che aveva nella bisaccia e il mendicante ringraziò.

Stava per riprendere il cammino quando il Maestro gli chiese: «Cosa ne fate, buon uomo di questa pagnotta?».

«Credo che mezza me la mangerò stasera per cena e mezza me la mangerò domani che non so cosa mangiare».

«Pietro – disse il Signore – riprendigli quella pagnotta e rimettila nella bisaccia, che anche noi oggi non sappiamo cosa mangiare».

Il povero disse e fece quel che poteva dire e fare, ma con Pietro era inutile discutere e fare storie, per cui il miserello se ne andò brontolando.

Di lì a poco arrivò un altro accattone che si sedette accanto ai due pellegrini dicendo che aveva fame e Gesù ordinò a Pietro di dargli la pagnotta.

«Allora, Signore, che facciamo con questo pane: si dà si riprende, si ridà?».

«Fai come ti ho detto».

Quando il mendicante ebbe in mano il pane il Maestro gli chiese: «Cosa ne fate, buon uomo di questa pagnotta?».

«Cosa ne faccio? Me la mangio. Con la fame che ho non vedo che altro ne potrei fare».

«E domani, ditemi, domani, cosa mangerete?».

«Domani? Domani è domani... Dio ha provveduto oggi lo farà domani: lo ha sempre fatto!».

«Impara, Pietro, impara: la fiducia in Dio vale molto di più di cento pagnotte nella bisaccia e di mille zecchini nella scarsella». 

 


«Luglio poltrone porta la zucca col melone »

La luna calante o luna vecchia buona per seminare è dal 16 al 31 luglio.

In questo periodo il lavoro più interessante è costituito dalle innaffiature, ma si possono fare anche delle semine come lattughe, fagioli, piselli e zucchette da raccogliersi in ottobre.

Si continuano i trattamenti alle viti e pomodori, ma è consigliabile dare ai giovani grappoli di uva uno o due trattamenti di zolfo in polvere.

Si lavorano i terreni concimando prima con letame; cosi' facendo il letame viene interrato, le erbe infestanti muoiono con la siccità dell'estate e il sole sfarina le zolle, rendendo il terreno friabile e pronto per le colture di settembre.

Inoltre è indispensabile porre la massima attenzione alla lotta contro insetti e malattie (soprattutto il ragnetto rosso che colpisce fagioli, pomodori, ecc.).

Per le verdure da taglio è consigliabile la semina in luna crescente (luna nuova) per il maggior sviluppo vegetativo della stesse, fatta eccezione delle leguminose (fagioli, cornetti, piselli) che possono essere seminate in entrambe le lune. Le altre varietà vanno seminato in luna Calante (luna vecchia).

Click to listen highlighted text! Powered By GSpeech