Click to listen highlighted text! Powered By GSpeech

di Rainer Maria Rilke

Questi, loro che senza respiro ancora

fuggivano attraverso la strage dei bambini;

oh, come inavvertitamente erano cresciuti

                       sulla via del loro andare.

 

Non appena dileguava, nel voltarsi con terrore indietro,

l'assillo della loro paura,

già traevano sul loro grigio

mulo intere città verso il pericolo;

 

e quando, piccoli nella regione immensa, 

- un niente, quasi -i forti templi avvicinavano,

s'infrangevano gli idoli, tutti, come smascherati,

e smarrivano completamente la ragione.

 

E' concepibile che per il loro andare

ciascuno avesse in sé una rabbia così cieca?

Cominciarono a turbarsi di se stessi -

solo il bimbo riposava in una pace indicibile.

 

Pure, dovettero per poco

rassegnarsi. Poi passò -

vedi: l'albero, silenzioso sopra loro,

si protendeva adesso come un servo:

 

s'inchinava. Lo stesso albero

le cui fronde ai morti faraoni

per l'eterno serbano la fronte,

s'inchinava. Sentiva nuove corone

fiorire. E sostavano loro come in sogno.

 

Click to listen highlighted text! Powered By GSpeech