Click to listen highlighted text! Powered By GSpeech

Un secolo e mezzo di vita per l’Ospedale Bambino Gesù di Roma rappresenta un traguardo significativo, non soltanto dal punto di vista storico e religioso, ma anche per la funzione di punto di riferimento medico e scientifico di altissimo livello offerto ai bambini italiani e - oggi - di molte altre nazioni. Infatti, nella cerimonia di celebrazione dell’anniversario dei 150 anni di fondazione tenuta martedì 19 marzo scorso nella sede di viale Baldelli 38, zona San Paolo fuori le Mura, presenti le maggiori autorità civili e religiose (card. Parolin, presidente Mattarella, presidente dell’Ospedale Mariella Enoc, ministro della salute Grillo, presidente regione Lazio Zingaretti, sindaco di Roma Raggi e altri) sono stati richiamati i tanti traguardi scientifici e la diffusione dei servizi del “Bambino Gesù” oggi. I poli sanitari odierni sono quattro: oltre alla sede storica sul Gianicolo, la nuova struttura in viale Baldelli, i centri sulla costa a Palidoro e a Santa Marinella.

L’ “Ospedale del Papa” - come tradizionalmente viene chiamato dai cittadini romani - eroga 27 mila ricoveri annuali, 339 trapianti, 44 mila day Hospital, 80 mila accessi al pronto soccorso, 1 milione e 700 mila prestazioni ambulatoriali oltre a un servizio molto apprezzato di assistenza alloggiava pr 3.700 nuclei familiari dei piccoli pazienti ricoverati. In questi ultimi anni, inoltre, i servizi del “Bambino Gesù” si sono diffusi anche in altre paesi. E’ stato in particolare Papa Francesco a volere questa presenza di servizi ambulatoriali qualificati ad esempio in Cambogia, Repubblica Centrafricana, Giordania, Siria, Palestina, Georgia, Russia, Cina, Etiopia, nella forma di iniziative di assistenza attuate in collaborazione con strutture universitarie locali.

Il “Bambino Gesù” nella sua lunga storia è stato più volte visitato dai Papi dell’epoca: tra gli ultimi, Giovanni XXIII (1958), Paolo VI (1968), Giovanni Paolo II (1982), Benedetto XVI (2005) e Francesco nel 2013 la prima visita e nel 2018 la seconda alla struttura di Palidoro.

Click to listen highlighted text! Powered By GSpeech