Click to listen highlighted text! Powered By GSpeech

Translate

Attenzione. Ascolta i nostri testi!

Benvenuti sul sito della Pia Unione del Transito. Se vuoi ascoltare evidenzia il testo e clicca sull'icona dell'audio
Toggle Bar

Del tempo con San Giuseppe

Trasmissione radio - luglio 2017

Trasmissione radio - luglio 2017 Trasmissione radio - luglio 2017
Ascolta ora! Un cordiale ben ritrovati in quest’oasi di riflessione, di preghiera e di  aggiornamento nello spirito all’ombra...
Read More...

Trasmissione radio - giugno 2017

Trasmissione radio - giugno 2017 Trasmissione radio - giugno 2017
Ascolta ora!

Carissimo San Giuseppe, eccoci al nostro consueto appuntamento per stare un po’ in tua compagnia,...
Read More...
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
  • 6
  • 7
  • 8

Don Mario, su Tv2000 il 1° maggio

La nostra Rivista


Clicca sull'immagine per ingrandire e sfogliare la rivista
 

Fai la tua offerta!


Confidenziale

Centenario delle apparizioni a Fatima

di Mario Carrera

«Gli antichi dicevano che pregare è respirare. Qui si vede quanto sia sciocco voler parlare di un “perché pregare”. Perché io respiro?

Read More
  • Due fanciulli diplomati "maestri"

Lettere su Maria

Maria, donna del pane
Maria, donna del pane

di mons. Tonino Bello Santa Maria, donna del pane, chi sa quante volte all’interno della casa di  [ ... ]

Maria, donna del terzo giorno
Maria, donna del terzo giorno

di Tonino Bello Molti si chiedono sorpresi perché mai il Vangelo, mentre ci parla di Gesù apparso [ ... ]

Other Articles

Spiritualità e famiglia

Camminare insieme in reciproco servizio sorretti d...
Camminare insieme in reciproco servizio sorretti dall’amore

Sinodo sulla famiglia di Gianni Gennari Due Sinodi (2014 e 2015) voluti da Papa Francesco. La no [ ... ]

Nonni: mamme e papà due volte
Nonni: mamme e papà due volte

Il Papa alle generazioni in un cammino solidale La domenica precedente all’apertura del Sinodo sp [ ... ]

Concilio e mondo contemporaneo

Popoli in cammino verso una fraternità possibile
Popoli in cammino verso una fraternità possibile

La «Gaudium et Spes»
vita è sempre tempo favorevole di Madre Anna Maria Cánopi Con questa  [ ... ]

Accogliere, edificare e custodire la Pace
Accogliere, edificare e custodire la Pace

La «Gaudium et Spes» di Madre Anna Maria Cànopi All’inizio della Costituzione conciliare Ga [ ... ]

Il mistero della morte
Il mistero della morte

La «Gaudium et Spes» di Madre Anna Maria Canopi osb L’atmosfera del mese di novembre si pres [ ... ]

La famiglia: trinità umana, comunione d’amore
La famiglia: trinità umana, comunione d’amore

La "Gaudium et Spes" di Madre Anna Maria Cánopi, osb Dopo aver considerato sotto vari aspetti l [ ... ]

La missione dei battezzati nel mondo contemporaneo
La missione dei battezzati nel mondo contemporaneo

La "Gaudium et Spes" di Madre Anna Maria Cánopi, osb   Rileggendo la costituzione conciliare Ga [ ... ]

Other Articles

Anno della Misericordia

Una vita come parabola della misericordia
21 Dic 2016 11:00 - Super UserUna vita come parabola della misericordia

La chiamata di Matteo di Madre Anna Maria Cánopi «Voi non siete più stranieri né ospiti, ma  [ ... ]

Other Articles

La crisi

Abitare la debolezza come forza vitale
Abitare la debolezza come forza vitale

di Giovanni Cucci Riconoscere la lezione della crisi, così come è stata delineata in queste rifle [ ... ]

I sentieri per cammini spirituali
I sentieri per cammini spirituali

di Giovanni Cucci Le situazioni di frustrazione e fallimento possono dunque aprire a cammini oppo [ ... ]

Other Articles

Bussola dello Spirito

Bagnasco e Bassetti si scambiano il "testimone" pa...
Bagnasco e Bassetti si scambiano il

Gratitudine e saluti beneauguranti al vertice della Conferenza episcopale italiana Il Beato Pio IX  [ ... ]

Riabitare il silenzio
Riabitare il silenzio

a cura di Graziella Fons Da qualche tempo durante le celebrazioni liturgiche si consigliano dei mom [ ... ]

Other Articles

Don Luigi Guanella Santo

Il sapore della terra si fa profumo di cielo

Il sapore della terra si fa profumo di cielo Il sapore della terra si fa profumo di cielo
di Mario Carrera Recita un proverbio orientale: «Chi si mette in mostra da sé non verrà mai in luce; chi si approva da sé non verrà mai considerato; chi si vanta da sé non avrà mai valore e chi...
Read More...

Don Guanella il santo del "mezzo passo in più"

Don Guanella il santo del "mezzo passo in più" Don Guanella il santo del "mezzo passo in più"
del card. Tarcisio Bertone   Carissimi fratelli e sorelle! All’indomani della Canoniz­zazione di Don Luigi Gua­nella, ci ritroviamo con gioia nella Basilica di San Pietro per elevare a Dio il...
Read More...

Il forestiero, l'orfano e il povero: i prediletti

Il forestiero, l'orfano e il povero: i prediletti Il forestiero, l'orfano e il povero: i prediletti
Brano dall'omelia di Benedetto XVI La testimonianza umana e spirituale di san Luigi Guanella è per tutta la Chiesa un particolare dono di grazia. Durante la sua esistenza terrena egli ha vissuto con...
Read More...
  • 1
  • 2

Venerabile Aurelio Bacciarini

I poveri al primo posto nel cuore di Bacciarini

I poveri al primo posto nel cuore di Bacciarini
Un progetto pastorale di don Nino Massara Il 30 giugno 1912 don Bacciarini riceve l’investitura di parroco
e otto giorni dopo ufficialmente  promuove e organizza la carità verso i poveri con...
Read More...

Assillo di don Bacciarini

Assillo di don Bacciarini
Gli uomini in parrocchia di don Nino Massara Accanto alle Madri cristiane, alle associazioni dei fanciulli e dei giovani,
a don Bacciarini stavano a cuore le migliaia di uomini, di padri che non...
Read More...

Una fioritura ricca e feconda

Una fioritura ricca e feconda
Le Associazioni parrocchiali di Nino Massara Nella sua strategia pastorale don Aurelio scommette sul genio femminile
e chiama a raccolta in associazione «le madri cristiane» e le mette sotto...
Read More...

Nuova evangelizzazione al Trionfale

Nuova evangelizzazione al Trionfale
  Bacciarini parroco   di NINO MASSARA «Il parroco anche nella più piccola parrocchia del mondo,
è sempre un capitano nella grande famiglia di Cristo
e l’idea di una vasta solidarietà...
Read More...

Don Aurelio Bacciarini. Un parroco secondo il cuore di Dio

Don Aurelio Bacciarini. Un parroco secondo il cuore di Dio Don Aurelio Bacciarini. Un parroco secondo il cuore di Dio
30 giugno di cent’anni fa di Mario Carrera Il ministero di don Aurelio era peregrinare nella case e baracche del quartiere.
Ad imitazione di don Guanella che diceva che «i poveri bisogna andare...
Read More...

Trasmissione Radio Vaticana con i testi di don Mario Carrera

di Vito Vigano

È un piacere ascoltare o leggere racconti, favole, romanzi. I bambini ne sono golosi e gli adulti non lo sono da meno. Le storie piacciono perché vi si esercitano funzioni mentali gratificanti. Nella forma breve di una favola o in quella elaborata di un romanzo, si tratta sempre di una vicenda che si svolge e ha un esito. La curiosità è stuzzicata da quel che accade e da come andrà a finire. La fantasia è indotta dalle parole del racconto a farne una riproduzione mentale. Si inscena nella mente una specie di teatro che permette, a chi legge o ascolta, di immedesimarsi nella vicenda da protagonista coinvolto, provando sul momento gli stessi stati emotivi raccontati.

Ci sono storie e storie. Lo scopo evidente della gran parte di racconti e romanzi è il semplice divertire, il piacere di seguire una vicenda, attraente a volte fino a perdervi il senso del tempo.

Alcune storie, le metafore, oltre a divertire perseguono l’intento di trasmettere un messaggio utile, un frammento di verità. Quando un’idea si fa complessa o profonda, trovare una immagine, un esempio, una storia che in qualche modo vi corrisponda, permette almeno di farsene una idea. Metafore familiari sono le parabole del Vangelo. Quella del figliol prodigo è ben più efficace di tanti discorsi nel far passare il concetto di un Dio Padre misericordioso.

Le storie sono tante. Le metafore, col loro apporto prezioso di un frammento di verità, sono più rare, vanno individuate. Il terapeuta americano Milton Erickson è stato un maestro in questo. Aiutava le persone in difficoltà, trovando per loro le storie più convincenti a sanare situazioni e risolvere problemi. Si limitava a raccontare, a intrecciare narrazioni di storie, esempi, immagini, efficaci anche con pazienti scaricati da altri.

Una metafora funziona se suscita l’interesse. In certi racconti l’effetto è favorito dal tocco magico di animali che parlano o di re che discutono con gli alberi. Ma il soggetto può essere anche semplice. Nella parabola evangelica della casa costruita sulla sabbia o sulla roccia, l’interesse è dato proprio dalla familiarità del soggetto, col dinamismo sollecitato dal confronto delle due situazioni.

Oltre che interessare, una buona metafora trasmette una verità, sovente di evidenza non immediata. La si riconosce perché l’esporsi alla narrazione muove qualcosa dentro, sollecita la riflessione, il dialogo interiore. Se ne resta toccati, provando il bisogno di elaborare la vicenda per scoprirne l’aspetto utile per il proprio vivere.

La metafora fa bene grazie a una funzione mentale istintiva. Da subito col nascere e in tutto il corso del vivere, che ci si pensi o no, si è dentro occupati a porsi domande cruciali: cosa succede, come si spiega, cosa posso imparare? Le risposte che si riesce a dare vanno a far parte del bagaglio di esperienza, del sapere come vivere meglio.

Si applica questo vaglio critico a tutto, fatti ed eventi del vivere proprio e degli altri, prodotti della fantasia, come storie e romanzi. Con una metafora, letta o ascoltata, l’attenzione è attirata dallo svolgersi della vicenda, mentre l’inconscio si occupa di scoprire l’insegnamento, cosa c’è di utile da portar via. E il tutto avviene in modo spontaneo, automatico. Per questo non è il caso di commenti moraleggianti, spesso aggiunti nelle raccolte di storie. Ogni parola in più è superflua nel racconto del buon samaritano, talmente la verità da cogliere è espressa con eleganza e forza di impatto.

Click to listen highlighted text! Powered By GSpeech